Hellas a valanga, quattro gol rifilati allo Spezia

Ancora un risultato positivo per l’Hellas Verona. La squadra di Pecchia si candida ad ammazza-campionato, con l’ennesima vittoria portata a casa. Questa volta a farne le spese è lo Spezia, che non è riuscito a far leva sul fattore campo per ostacolare Fossati e compagni. Citiamo Fossati in quanto mattatore di giornata, con una doppietta: un gol per tempo, al 16’ ed al 60’, intervallate dall’autogol di Datkovic. I padroni di casa, al 27’, avevano anche trovato il parecchio grazie al rigore trasformato da Granoche, ma ciò non è bastato. Nel finale arriva il definitivo 1-4 firmato Romulo. Entrambe le squadre hanno terminato in dieci il match, causa l’espulsione di Datkovic, giornata assolutamente da dimenticare per il croato, e Fares. Partita dalle mille emozioni: Hellas ora primo a +5 sul Cittadella, Spezia momentaneamente fuori dalla zona playoff.

TABELLINO

SPEZIA (4-3-3): Chichizola; De Col, Datkovic, Valentini, Migliore; Errasti, Vignali, Sciaudone; Piu, Granoche, Baez. A disp. Valentini, Ceccaroni, Deiola, Galli, Bastoni, Okereke, Barbato, Maggiore, Mastinu, Cisotti. All. Di Carlo.
VERONA (4-3-3): Nicolas; Pisano, Caracciolo, Cherubin, Souprayen; Romulo, Fossati, Bessa; Luppi, Pazzini, Siligardi. A disp. Coppola, Zuculini, Maresca, Zaccagni, Valoti, Troianiello, Fares, Ganz, Cappelluzzo. All. Pecchia.

MARCATORI: doppietta Fossati (HV), autugol Datkovic (HV), Romulo (HV), Granoche (S)

AMMONITI: Souprayen, Nicolas, Siligardi, Errasti, Pazzini, Datkovic

ESPULSI: Datkovic (S), Fares (HV)

ARBITRO: Pinzani di Empoli

Hellas a valanga, quattro gol rifilati allo Spezia ultima modifica: 2016-11-05T16:59:33+00:00 da Francesco Fedele
Classe '96, brividi al solo pensiero che diversi miei coetanei sono calciatori professionisti, starò invecchiando? Studente di Economia Aziendale, italiano di nascita ma cittadinanza napoletana, appassionato di calcio a tal punto che la prima parola detta è stata "Gol" invece di papà o mamma. Ah, quando ho tempo scrivo, o almeno ci provo.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *