Il Cosenza fa suo il derby calabrese: una rete di Embalo abbatte il Crotone al “Marulla”

CRONACA COSENZA CROTONE

Allo stadio San Vito- Marulla di Cosenza va in scena un derby tutto calabrese fondamentale in chiave salvezza, tra i padroni di casa guidati da Braglia ed il Crotone di mister Stroppa. Due squadre separate da due punti in classifica e che si trovano in un momento di forma sicuramente diverso: il Cosenza ha perso per 3-1 in quel di Lecce nel posticipo del turno infrasettimanale ed appare in leggera flessione rispetto a qualche settimana fa,  mentre i Pitagorici stanno vivendo un ottimo periodo di forma, come testimonia la preziosa vittoria ottenuta allo Scida contro il Perugia martedì scorso, che ha permesso alla squadra di togliersi quantomeno dalla zona calda di classifica nella quale era precipitata qualche mese fa.

PRIMO TEMPO:

Padroni di casa che si spingono subito in avanti: al 9′ Baez serve Tutino che calcia sul primo palo ma Cordaz si oppone rifugiandosi in corner. Al 13′ si rinnova il duello Tutino-Cordaz: l’attaccante di proprietà del Napoli, servito questa volta da Bittante, prova a girare verso la porta ospite ma l’estremo difensore pitagorico blocca il tentativo.

Al 22′ Benali trova la rete del vantaggio per il Crotone, ma la bandierina del guardalinee si alza per offside.

Il derby si sblocca realmente però al 29′, con il Cosenza che trova la rete: azione sulla sinistra da parte di Baez, il quale effettua un traversone che trova impreparata la difesa ospite trovando Embalo, che di testa infila Cordaz. Vantaggio dei silani che fa esplodere il “Marulla“. Il Cosenza spinge e sembra avere un’altra marcia rispetto ai “cugini“, sfiorando anche il raddoppio con il solito Tutino, che va vicino al 2-0, con la sua conclusione che rotola di poco fuori dai pali di capitan Cordaz. Il Crotone soffre molto la velocità e l’intensità dei ragazzi di Braglia, rischiando più volte di capitolare sotto i colpi  delle ripartenze cosentine. Il primo tempo si conclude, dopo un minuto di recupero, con il Cosenza che va a riposo in vantaggio di una rete sul Crotone. Nettamente meglio i “lupi” rispetto alla squadra di Stroppa.

SECONDO TEMPO:

Al via la seconda frazione, con i padroni di casa che ricominciano come avevano concluso il primo tempo, ovvero attaccando. Prima Embalo effettua una grande accelerazione che brucia la difesa avversaria e calcia non inquadrando però la porta: palla alta. Un minuto dopo, invece, è Baez a provarci dal limite con una bella conclusione a giro che si stampa contro il legno della porta crotonese. Gli “squali“, finora poco pericolosi in zona offensiva, sfiorano il pareggio al 55′ con un bel diagonale di Sampirisi che non c’entra però il bersaglio. Dopo il sussulto ospite, ancora una volta Baez prova a battere il capitano del Crotone con un tiro a giro, ma è bravissimo quest’ultimo a farsi trovare attento con un ottimo intervento. Palmiero poco dopo prova l’eurogoal da circa metà campo, ma Cordaz blocca il tentativo facendo due passi indietro e fermando la sfera. Crotone vicinissimo all’1-1 al 78′, quando Simy colpisce il palo; sulla ribattuta si avventa lo stesso attaccante nigeriano che però calcia centrale e permette a Perina di intervenire salvando il risultato. Occasione più pericolosa del match per gli squali, che provano ad alzare la pressione in questo scorcio finale di partita per agguantare il pareggio. Cosenza che, invece, appare comprensibilmente sulle gambe dopo una partita giocata ad altissima intensità, e che ora deve stringere i denti per conservare il prezioso vantaggio. Succede di tutto nei minuti finali di partita: prima il Cosenza, esaurite le sostituzioni, rimane in dieci a causa dell’infortunio di Tutino che deve lasciare il campo, poi il Crotone trova la rete del pareggio ma ancora una volta se la vede annullare dall’assistente dell’arbitro per un presunto fuorigioco che strozza in gola l’urlo dei tifosi Pitagorici. Finale nervoso: prima il Crotone che rimane in dieci al 94′ per rosso diretto ai danni di Golemic. Rosso anche per Maniero poco dopo per una presunta gomitata ai danni di un avversario. Dopo un recupero infinito, Abbattista decreta la fine del match e la vittoria del Cosenza, che ottiene tre punti fondamentali in chiave salvezza contro una diretta concorrente come il Crotone, che invece subisce un brutto stop dopo una striscia di risultati utili importante.

FORMAZIONI

COSENZA: Perina, Bittante, Dermaku, Anibal, Legittimo, Embalo (Maniero 69′), Bruccini, Sciaudone (Garritano 84′)Baez (D’orazio 74′) , Tutino.

CROTONE: Cordaz, Curado, Vaisanen, Golemic, Sampirisi, Benali, Barberis, Zanellato (Rohden 64′), Firenze (Machach 82′), Pettinari (Mraz 64′), Simy.

AMMONITI: Dermaku, Bittante (Cosenza) Barberis, Curado,Vaisanen (Crotone)

ESPULSI: Maniero (Cosenza) Golemic (Crotone)

ARBITRO: Abbattista della sezione di Molfetta

 

Il Cosenza fa suo il derby calabrese: una rete di Embalo abbatte il Crotone al “Marulla” ultima modifica: 2019-04-07T23:04:38+01:00 da Nicola Cosentino
22 anni, vivo e studio a Catanzaro. Amante a 360 gradi dello sport più bello del mondo: calcio internazionale, Serie A, B e C sono il mio ossigeno.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.