Il Pisa fa suo il posticipo dell’Arena Garibaldi: una doppietta di Marconi stende il Pordenone

Pisa curva nord Maurizio

PISA PORDENONE – Il posticipo della 14a giornata del Campionato di Serie B va in scena all’Arena Garibaldi, dove il Pisa ospita la rivelazione Pordenone.

I nerazzurri, dopo un avvio sprint, hanno leggermente ridimensionato i propri obiettivi e puntano ad imporsi dinanzi ai propri sostenitori per proiettarsi nella parte sinistra della classifica; i ragazzi di Tesser, invece, vogliono piazzare il colpaccio per riprendersi il secondo posto in graduatoria e continuare a sognare in grande.

Quella tra neopromosse vede anche il confronto tra bomber Marconi, affiancato da Masucci, e la cooperativa del goal friulana con Strizzolo e Ciurria come tandem offensivo, supportati da Gavazzi.

Pronti via ed il risultato si sblocca dopo appena nove minuti: tanto basta a Marconi per incornare un cross dalla trequarti di Gucher e portare in vantaggio i suoi. Nel frangente il bomber nerazzurro poggia bruscamente il ginocchio subendo un infortunio che lo costringerà ad uscire al 32′. Non prima però di piazzare la sua personale doppietta al 19′ approfittando di un assist di Masucci e segnando praticamente a mezzo servizio, lasciato colpevolmente solo dalla retroguardia neroverde. Per il resto prima frazione molto nervosa con tanti cartellini ed un Pordenone che colleziona le uniche occasioni con Strizzolo: al 15′ l’attaccante friulano colpisce il legno mentre al 22′ il suo diagonale sbatte su Birindelli. In pieno recupero Masucci ha una buona occasione per il tris ma è bravo Di Gregorio ad anticiparlo in uscita.

La prima occasione della ripresa capita a Camporese che da posizione interessante cerca la rete che riaprirebbe il match trovando però sulla sua strada uno strepitoso Gori. Poco dopo Burrai ci prova da palla inattiva ma la sua conclusione termina sopra la traversa. La più ghiotta opportunità per i ramarri capita però sulla testa di Strizzolo al 62′ che impatta debolmente tra le braccia di Gori dopo un liscio di De Vitis. Il Pisa si fa vedere al 74′ con una conclusione al volo di Moscardelli che si spegne out. All’80’ proteste dei friulani per un presunto tocco di mano di Benedetti nell’area nerazzurra: per l’arbitro non ci sono giustamente gli estremi per il penalty con Tesser che tuttavia non prende benissimo la decisione, venendo espulso per proteste. Cartellino rosso diretto anche per Pinato all’89’ a causa di un brutto intervento ai danni di Candellone ma il tempo è poco per provare a recuperare per il Pordenone ed i padroni di casa amministrano il doppio vantaggio fino alla fine della gara ottenendo tre punti molto preziosi per la propria classifica.

PISA-PORDENONE 2-0: Marconi 9′ e 19′

PISA (4-3-1-2): Gori; Birindelli, Aya, Benedetti, Lisi; De Vitis, Gucher, Pinato; Minesso (Siega 76′); Marconi (Moscardelli 32′), Masucci (Fabbro 86′). All.D’Angelo

PORDENONE (4-3-1-2): Di Gregorio; Almici (Monachello 74′), Camporese, Barison, De Agostini; Misuraca (Chiaretti 55′), Burrai, Pobega; Gavazzi; Strizzolo, Ciurria (Candellone 66′) All.Tesser

AMMONITI: Camporese, Pobega, Misuraca, Masucci, Almici, Birindelli, Gucher

ESPULSI: Pinato

ARBITRO: Di Martino della sezione di Teramo

Il Pisa fa suo il posticipo dell’Arena Garibaldi: una doppietta di Marconi stende il Pordenone ultima modifica: 2019-12-02T22:59:07+01:00 da Nicola Cosentino
22 anni, vivo e studio a Catanzaro. Amante a 360 gradi dello sport più bello del mondo: calcio internazionale, Serie A, B e C sono il mio ossigeno.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.