Sagra del gol al Via del Mare: Lecce-Padova termina 3-2

Lecce

LECCE PADOVA

La 17° giornata del campionato di Serie BKT vede il Padova giocare in trasferta allo stadio “Via del Mare” di Lecce, una delle squadre neopromosse, in questo momento autentica rivelazione del campionato. Le due squadre vivono il campionato in maniera totalmente opposta. I Salentini di Liverani, si godono il loro terzo posto in classifica a 26 punti giocando in maniera propositiva e continuando a sorprendere, nonostante la sconfitta a Brescia. Periodo buio per i Biancoscudati, penultimi a 11 punti. Dopo il finale negativo in casa con il Palermo e la successiva pausa, la compagine di Foscarini dovrà combattere per uscire dalla zona retrocessione. Impegno arduo, ma la squadra patavina cercherà di ostacolare i giallorossi ponendo le basi per un girone di ritorno più positivo ed in linea con l’obiettivo della società: la salvezza.

PRIMO TEMPO

Inizia la sfida al “Via del Mare” tra Lecce e Padova. Subito la formazione di casa mostra una notevole intensità di gioco e già al 3′ minuto si rende pericolosa con una punizione di Falco. Ancora grande aggressività da parte dei giallorossi che si portano in vantaggio al 10′ sfruttando un calcio d’angolo concretizzato poi con un colpo di testa di Scavone lasciato libero in area. Il Padova cerca di riorganizzarsi ma rimane in grande diffcioltà. Il Lecce insiste e dopo un’ottima azione personale Armellino, raddoppia con un tiro di quest’ultimo dal limite dell’area. La squadra patavina si rende pericolosa verso il finale con un tiro sinistro improvviso di Bonazzoli deviato in corner. L’arbitro dopo un minuto di recupero manda le squadre negli spogliatoi.

SECONDO TEMPO

I Biancoscudati si mostrano subito aggressivi e più fiduciosi nel secondo tempo. Subito, dopo un cross di Capelli, Mazzocco recupera palla ma tira debole sul portiere, Vigorito para. I giallorossi però ritrovano subito un’occasione con Palombi al 58′. Merelli para a terra. Il club Veneto non perde la speranza e dopo uno scontro in area di rigore tra Meccariello e Broh, l’arbitro decreta il rigore e Capello dal dischetto accorcia le distanze al 68′. La partita si scalda e il Padova può subito trovare il paregigo con un tiro di Capello indirizzato all’incrocio dei pali che miracolosamente Vigorito devia in calcio d’angolo. Proprio nel miglior momento dei Biancoscudati, i salentini trovano il terzo goal. Dopo una palla di Calderoni sugli sviluppi di un calcio d’angolo, Lucioni, lasciato inspiegabilmente libero in area, gonfia la rete. Il Lecce controlla la partita ma durante i 4 minuti di recupero, Bonazzoli cade in area dopo un contatto di Lepore. per l’arbitro è rigore che trasforma lo stesso Bonazzoli. La squadra di Foscarini sogna ancora il pareggio, ma per l’arbitro basta così e manda tutti negli spogliatoi. Nonostante un parziale buon secondo tempo del Padova, il Lecce vince per tre reti a due portandosi secondo in classifica e rilegando i Biancoscudati ultimi.

TABELLINO LECCE-PADOVA 3-2

LECCE (4-3-1-2): Vigorito; Venuti (60′ Lepore); Lucioni; Meccariello; Calderoni; Armellino;Petriccione; Scavone (81′ Bovo); Mancosu (75′ Haye); Palombi; Falco A DISP: Bleve, Cosenza, Arrigoni, Torromino, Marino, Dubickas, Tsonev, Tabanelli, Fiamozzi, Bovo ALL. Liverani

PADOVA (3-5-2): Merelli, Capelli, Trevisan, Ceccaroni, Salviato, Serena, (88′ Marcandella) Pinzi (61′ Broh), Mazzocco (74′ Pulzetti), Contessa, Bonazzoli, Capello. A DISP.Perisan, Favaro, Vogliacco, Zambataro, Belinghieri, Minesso, Clemenza, Cisco, Chinellato ALL Foscarini

Arbitro: Volpi, di Arezzo

MARCATORI: 10′ Scavone, 28′ Armellino, 68′ Capello, 71′ Lucioni, 92′ Bonazzoli

AMMONITI: Trevisan, Scavone, Lepore

Sagra del gol al Via del Mare: Lecce-Padova termina 3-2 ultima modifica: 2018-12-23T17:31:58+02:00 da Silvia Basso

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.