Il Leone torna a ruggire, Trapani sbranato 4-1

Un Frosinone cinico e dannatamente concreto quello visto a Trapani che con un risultato rotondo si prende la vetta della classifica per una notte. Un Trapani che ha retto per un tempo riuscendo anche ad agganciare il pareggio con Coronado prima del tracollo sotto i colpi ciociari. Alcuni segnali positivi per la squadra di Calori soprattutto nel primo tempo ma una difesa troppo fragile ed un Guerrieri non in spolvero hanno contribuito alla debacle.

Il match comincia subito in modo pimpante e, neanche dopo 10 minuti, lo sblocca il Frosinone: Pryma lancia lungo per Ciofani che, approfittando di un Figliomeni non perfetto, serve Dionisi il cui tiro è una sassata potentissima che non lascia scampo alcuno a Guerrieri. Il match continua su buoni ritmi e Kragl dalla distanza prova subito a chiuderlo ma il tutto si conclude con un angolo; la risposta siciliana è affidata nei piedi di Nicola Citro, non perfetto nell’approfittare un errore di valutazione dell’esperto Zappino che questa sera sostituiva l’acciaccato Bardi. Il Trapani prende campo e con Barillà si rende pericoloso in più occasioni ma i tiri dalla distanza dell’ex esterno della Reggina mettono solo i brividi ai ciociari e nulla più che prima della fine della prima frazione di gioco ci provano ancora con una bordata di Dionisi.

Il secondo tempo è subito shock per il Frosinone; Petkovic prova a sfondare, murato dalla difesa gialloblù un rimpallo favorisce Coronado che non si fa pregare e riporta in vita i suoi; la reazione del Frosinone è, però, rabbiosa e feroce e l’ira dei ciociari si abbatte su un Trapani tramortito e demoralizzato anche dagli errori di Guerrieri che spianano la strada ai due Ciofani; in 3 minuti, infatti prima Daniel e poi Matteo sigillano il match del Provinciale con un uno-due mortifero per la squadra di Calori. Al 74′ arriva anche il 4 a 1 dello scatenato Kragl che fa tutto da solo e dalla distanza beffa ancora una volta l’estremo difensore granata che, per tutta la serata, ha dovuto reggere la pressione di un pubblico rumoreggiante. La serata per il Trapani si conclude in malo modo con l’espulsione inflitta a Citro dopo le proteste per un fallo fischiato dall’arbitro.

Trapani (4-3-1-2): Guerrieri, Fazio, Casasola, Figliomeni, Rizzato, Scozzarella, Colombatto, Barillà, Coronado, Petkovic, Citro

Frosinone (3-4-1-2) Zappino, Brighenti, Pryyma, Ariuado;  M.Ciofani, Sammarco, Gori, Mazzotta; Kragl; Dionisi, D. Ciofani.

 

Il Leone torna a ruggire, Trapani sbranato 4-1 ultima modifica: 2016-12-16T22:21:17+00:00 da Alessio D'Errico
Classe '96. "Pallonaro" a tuttotondo ed amante del giornalismo vecchio stampo. Studente di Scienze della Comunicazione all'Università Aldo Moro di Bari in modalità "trasferta"

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *