Pace fatta tra Lovisa e il sindaco di Pordenone: il comunicato del club sulla questione stadio

«Due caratteri sanguigni come i nostri possono fare scintille, ma ci siamo già ritrovati e riconciliati e le polemiche si sono placate. L’obiettivo condiviso è lavorare per trovare assieme la soluzione migliore, contemperare le esigenze della comunità pordenonese, del Comune e del Pordenone calcio, facendo un’opera al servizio di tutti»: queste le parole del sindaco Alessandro Ciriani e del presidente del club neroverde Mauro Lovisa in merito alla realizzazione di uno stadio in città.

«Bisogna perciò – proseguono sindaco e presidente – ragionare con calma e studiare gli strumenti migliori per arrivarci. Un investimento così importante necessita dei doverosi approfondimenti, senza che nessuno tiri la giacca nè al Comune né al Pordenone calcio. Le cose si fanno nel momento in cui si possono fare, e nel migliore dei modi. Abbiamo convenuto che il Pordenone calcio si prenda il giusto tempo per vedere come proseguirà il campionato – e ovviamente tutti auspichiamo che i risultati sin qui conseguiti in serie B si consolidino – dopo di che avanzerà le sue proposte che verranno condivise anche dal Comune per capire come arrivare a un risultato soddisfacente per tutti».

Il sindaco Ciriani e il presidente Lovisa indicano, infine, le modalità operative con cui sarà affrontata la questione: «Ci vedremo periodicamente per concordare linee di condotta e studiare al meglio ogni passaggio. In ogni caso anche il Comune si impegna a sollecitare eventuali imprenditori privati interessati all’opera

Fontewww.pordenonecalcio.com

Pace fatta tra Lovisa e il sindaco di Pordenone: il comunicato del club sulla questione stadio ultima modifica: 2019-10-18T13:50:12+01:00 da Emanuele Garbato
Studente di filosofia a 360 gradi, convinto che lo sport ed il calcio forniscano una chiave di lettura per interpretare la vita. Appassionato di scrittura, in qualsiasi sua forma, convinto che ogni campo da gioco sia terreno fertile per la letteratura.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.