ESCLUSIVA PSB – Maniero: “A Venezia e Padova troppa confusione. Palermo? Calciatori da applausi”

Maniero

MANIERO PALERMO VENEZIA – L’ex attaccante di Venezia Palermo Filippo Maniero è stato raggiunto telefonicamente dalla nostra Redazione per parlare della sfida tra le due squadre prevista per il Monday Night. Oltre a ciò, si sono sviscerati anche temi concernenti gli altri club di in cui ha militato, con un occhio di riguardo per il “suo” Padova.

Cominciamo la nostra chiacchierata partendo dalla laguna. Il Venezia ha scelto di cambiare nuovamente allenatore, impaurito dall’ipotesi retrocessione. Ritiene che sia un rischio concreto? Cosa saprà dare di nuovo Cosmi?

“Io faccio parte della schiera di coloro i quali pensano che l’allenatore vada mantenuto fino al termine della stagione, salvo casi estremi. Da calciatore posso garantire che non è facile cambiare guida tecnica e adattarsi a nuove esigenze, spesso l’unico effetto che si ottiene è la confusione. Dispiace per com’è finita l’avventura di Zenga e credo che servirà la massima attenzione per sventare la minaccia della Serie C.”

Sponda Palermo i problemi giungono lontano dal campo. Nonostante la controversa e pericolante situazione societaria, la squadra sta mantenendo un buon rendimento. Da persona che ha giocato per tanti anni, crede che sia possibile non risentire delle dinamiche extra-calcistiche?

“Io ho vissuto sulla mia pelle una promozione in con successivo fallimento, a Torino. Posso garantire che quando si è professionisti si è in grado di separare gli ambiti e scendere in campo ogni settimana dando il massimo. Se i rosanero sono ancora a battagliare per le prime due piazze è perché il gruppo si sta dimostrando esemplare: questi ragazzi meritano applausi scroscianti per quanto stanno dimostrando e mi auguro che alla fine tutto vada per il meglio.

Veniamo alla squadra della sua città, il Padova. Certamente il ritorno in cadetteria ce lo si sarebbe immaginato diverso, ma la stagione è nata sotto una stella avversa e la salvezza oggi è tutt’altro che semplice. Secondo lei cos’è che non ha funzionato?

“Forse è mancata la chiarezza di idee. Bisoli è stato esonerato e poi richiamato, a gennaio è stato cambiato un numero enorme di giocatori e adesso si occupa l’ultima piazza. La squadra ha bisogno di certezze e di punti. Margine ce n’è, ma bisognerà fare punti contro lo Spezia per continuare a crederci.”

Altri due club di cui ha indossato la maglia sono Brescia e Verona. Crede che sia possibile per entrambi centrare la promozione diretta?

“I butei sono in netta ripresa, forse attualmente la squadra più in forma del campionato. Vincendo a Perugia hanno dimostrato di essere in piena corsa per la diretta e credo che tutte le contendenti debbano temerli, perché hanno un ottimo organico. Forse sulla carta lo stesso Brescia era inferiore a loro, ma con Corini ha trovato la giusta alchimia e gode di un centravanti come Donnarumma che segna ogni settimana: questo in fa la differenza. Sarebbe bellissimo se le Rondinelle, il Verona e il Palermo centrassero la promozione, le piazze che hanno alle spalle lo meriterebbero.”

Prima di salutarla, le chiedo un pronostico sul posticipo tra Palermo e Venezia.

“Per tutto quello che abbiamo detto non dovrebbe esserci partita. Il calcio però non funziona esattamente così e spesso le squadre in difficoltà riescono a risollevarsi negli impegni più proibitivi. Vedremo se l’esordio di Cosmi potrà far scattare nella testa dei ragazzi le giuste motivazioni e regalare agli arancioneroverdi un risultato a sorpresa.”

 

RIPRODUZIONE CONSENTITA SOLO PREVIA CITAZIONE DELLA FONTE

ESCLUSIVA PSB – Maniero: “A Venezia e Padova troppa confusione. Palermo? Calciatori da applausi” ultima modifica: 2019-03-09T14:10:33+02:00 da Emanuele Garbato
Studente di filosofia a 360 gradi, convinto che lo sport ed il calcio forniscano una chiave di lettura per interpretare la vita. Appassionato di scrittura, in qualsiasi sua forma, convinto che ogni campo da gioco sia terreno fertile per la letteratura.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.