Lecce, il ds Meluso: “Su Lucioni c’è distanza col Sassuolo. Vogliamo tenere quelli bravi”

MELUSO LECCE – Il ds Meluso ha perlato in conferenza stampa. Toccati diversi temi di mercato, tra questi la situazione relativa a Lucioni“L’interesse dalla Serie A per i nostri calciatori fa piacere, vuol dire che c’è un valore. Lucioni ha un contratto di quattro anni. Lo abbiamo preso in un momento non felicissimo, era stato squalificato e noi oggi pensiamo che non vogliamo trattenere nessuno ma ci sono anche dei diritti patrimoniali, che stabiliamo noi. Ho parlato con il Sassuolo, ho fatto una richiesta economica che non è stata accolta. Per noi Lucioni non è cedibile. E al momento siamo molto distanti. Non saremo disponibili a richieste sul finire del mercato. Non abbiamo necessità di vendere, anzi, ci è cambiato l’obiettivo e vogliamo tenere quelli bravi. A ridosso della chiusura non accetteremmo perché poi andrebbe sostituito. Con Lucioni non ci ho parlato. È un ragazzo straordinario, come tutti i nostri. Trovo che sia normale che lui possa rifletterci. È una squadra di categoria superiore, non mi scandalizzo, anzi.”.

Sugli altri possibili partenti: “Arrigoni è sul mercato come Cosenza, Torromino, Doumbia e Di Matteo. Armellino no. Mancosu? Per lui solo una chiamata interlocutoria. Un vice Calderoni? Un under magari si. Falco al Frosinone? Non ho sentito nessuno. Non c’è nessun interesse. Deiola? Vedremo, lavoriamo anche su altro. Volevamo intervenire su centrocampo e attacco. A centrocampo siamo intervenuti, ora l’attacco, dove o prendiamo bene o restiamo così. Avrei preferito che il mercato avesse chiuso il 18, ma non sarà così”.

FONTE: Tuttocalciopuglia.com

Lecce, il ds Meluso: “Su Lucioni c’è distanza col Sassuolo. Vogliamo tenere quelli bravi” ultima modifica: 2019-01-10T12:32:07+00:00 da Pasquale Ucciero
Ciao a tutti, sono Pasquale, ho 21 anni. Il calcio è la mia passione, per un ragazzo vedere un pallone che rotola non è un mero movimento meccanico, dietro di esso c'è molto di più: gioia, lacrime, sudore, divertimento, fatica, tensione, euforia, vittorie, delusioni e rispetto per l'avversario prima di tutto! Da "grande" mi piacerebbe fare il telecronista e il mio sogno nel cassetto è commentare una finale di Champions magari ad Anfield Road !!! Far parte di questa redazione per me è motivo di grande orgoglio.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.