Il Novara conquista 3 punti preziosi: 1-0 con rete di Faragò

NOVARA-ASCOLI  – E’ una partita combattuta quella che va in scena al “Silvio Piola” di Novara con le due squadre bisognosissime dei 3 punti che mancano ad entrambe da diverse partite. Nei primi venticinque minuti l’Ascoli appare più dinamico con diverse occasioni avute create soprattutto da Perez e Bianchi. Il Novara, si scrolla un pò di ansie e inizia a fare la sua parte andando vicinissima al goal con Sansone che, ben imbeccato da Adorjan, sbaglia incredibilmente. Sul finire del tempo è ancora l’Ascoli ad impensierire Da Costa, ma nulla di fatto. Al 5′ della ripresa, nel Novara si infortunia Beye costretto a lasciare il campo. Poco dopo l’Ascoli sfiora il goal: un bruttissimo retropassaggio di Corazza finisce per lanciare in porta Perez, che prova il colpo sotto per scavalcare Da Costa in uscita: il pallone esce di pochissimo a lato del palo alla destra dell’estremo difensore piemontese. Al 67′ Adorjan con una gran conclusione prende il palo interno, prodromo del goal che arriva poco dopo con incornata di Faragò su punizione battuta da Sansone. Poco da raccontare poi fino al secondo minuto di recupero, quando Corazza di fronte al portiere dell’Ascoli si fa anticipare da Mignanelli perdendo una buona occasione. Finisce così 1 a 0 con il Novara che scavalca l’Ascoli salendo ad otto punti. I marchegiani non riescono a sfatare il tabù: non vincono, infatti, in terra piemontese, dalla stagione ’72-’73.

 

NOVARA (4-3-1-2): Da Costa; Dickmann, Troest, Beye (dall’8′ s.t. Scognamiglio), Calderoni; Faragò, Kupisz (dal 16′ s.t. Viola), Casarini; Adorjan; Corazza, Sansone. All.: Boscaglia.

ASCOLI (4-3-3): Lanni; Almici, Augustyn, Mengoni, Mignanelli; Carpani (dal 15′ s.t. Cassata), Bianchi, Addae; Lazzari (dal 30′ s.t. Favilli), Perez, Gatto (dal 25′ s.t. Orsolini). All.: Aglietti.

MARCATORI: 17′ s.t. Faragò (N).

AMMONITI: Mignanelli, Carpani, Cassata (A); Casarini, Da Costa, Corazza (N).

Il Novara conquista 3 punti preziosi: 1-0 con rete di Faragò ultima modifica: 2016-10-08T20:12:15+00:00 da Pasquale Ucciero
Ciao a tutti, sono Pasquale, ho 19 anni, frequento la facoltà di Giurisprudenza (Federico II). Che dire di me: il calcio è la mia passione, per un ragazzo vedere un pallone che rotola non è un mero movimento meccanico, dietro di esso c'è molto di più: gioia, lacrime, sudore, divertimento, fatica, tensione, euforia, vittorie, delusioni e rispetto per l'avversario prima di tutto! Da "grande" mi piacerebbe fare il telecronista e il mio sogno nel cassetto è commentare una finale di Champions magari ad Anfield Road !!! Sono felice di far parte di questa redazione che può aiutarmi a fare esperienza e mettere insieme i primi mattoncini del puzzle.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *