Padova, Bonetto: “Abbiamo analizzato gli errori commessi”

Bonetto Padova

Nel corso di un’intervista rilasciata al quotidiano Il Mattino di Padova, il patron dei biancoscudati, Roberto Bonetto ha fatto il punto sulle varie questioni inerenti il suo Padova. Queste le sue parole “Innanzitutto  voglio smentire tutte le dicerie che vedono nel ritorno di Bisoli solamente una questione dettata dal risparmio economico. Non è così, non era questo il problema. Abbiamo fatto un’analisi profonda e abbiamo pensato che fosse lui la persona giusta con la quale ripartire. Il tecnico si è comportato da vero signore, lasciando alle spalle tutto ciò che era successo e accettando con entusiasmo. Io sono ritornato sui miei passi, è vero, ma solo le persone poco intelligenti non lo fanno mai. Con Bisoli ci siamo confrontati subito e abbiamo analizzato gli errori commessi. Restringere la rosa? Sì, a tutti i costi, non vogliamo ricadere nello stesso sbaglio di luglio. Esclusi i portieri, vogliamo un gruppo di 22-23 giocatori di movimento, per facilitare gli allenamenti e anche per non avere più presenze nocive nello spogliatoio. Voglio un ambiente sereno dove tutti remano dalla stessa parte. Spero che nessuno dei giocatori in uscita punti i piedi e faccia i capricci, perché se dovesse farlo resterà fuori rosa fino a fine stagione. Confronto con i giocatori? Ho solo fatto gli auguri nello spogliatoio di Livorno. Sono stato duro perché, a mio avviso, qualcuno non ha dato tutto quello che poteva dare per questa maglia. Ma adesso ripartiamo e chi resta avrà grandi motivazioni e cattiveria agonistica. Come prosegue il mercato in entrata? Bene, speriamo di concludere un altro paio di trattative entro metà settimana. Zamuner è un ottimo professionista e si sta muovendo bene. Ci sono tutti i presupposti per rafforzare al meglio questa squadra. E non è vero che c’è chi non vuole venire a Padova vista la posizione di classifica. Questa piazza ha sempre il suo fascino e conta su una società sana“.

Padova, Bonetto: “Abbiamo analizzato gli errori commessi” ultima modifica: 2019-01-07T18:44:39+02:00 da Giacomo Principato
19 anni. (Aspirante) giornalista sportivo. Vive in quel di Siena, viaggia assiduamente ma solo con la mente. Fa parte di diversi progetti e redazioni dove esegue il proprio cammino verso un sogno con la massima professionalità. Dipendente dal mondo calcistico, indipendentemente dalla categoria. Interviste su interviste, ma sa fare anche altro.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.