Palermo: le prime parole di Lupo dopo l’esonero

In questo articolo riportiamo le fasi salienti dell’intervista rilasciata dall’ormai ex ds rosanero Fabio Lupo per TuttoMercatoWeb.

Sull’incontro di lunedi con Zamparini dice: 
“Mi ha parlato di mancanza di empatia e feeling. Ne ho preso atto. Ma da lui ho sempre avvertito stima e rispetto, anche perchè non ci sarebbero altri motivi”.

Esonero dipeso dal mercato? 

“Le esigenze segnalate erano riferite ad un esterno sinistro, una punta e un play. Gli ho presentato diverse opzioni, dai più ai meno onerosi. Tutto il lavoro svolto è stato condiviso”.

Sull’esonero dice ancora:
“Il mio esonero è ingiusto e ingiustificato, l’ho detto anche al Presidente. Le difficoltà sono innegabili, così come i risultati. È un esonero illogico nonostante tutte le difficoltà”.

Ieri è stato Coronado a lasciare il segno contro l’Ascoli.
“Il mio primo acquisto… sono contento anche di quanto fatto dall’intera squadra. Credo che il lavoro svolto sia stato positivo”.

Sul futuro dice: 

“Ora mi concentrerò sullo scouting personale come sempre per farmi trovare pronto da chiunque mi voglia chiamare”.

Alla domanda se avesse già salutato la squadra, ha risposto:
“Sono andato a salutare i ragazzi dopo la partita, mi auguro di farlo anche nelle prossime ore. Ieri gli ho detto ‘avete aspettato che mi esonerassero per tornare a vincere”

Infine ha espresso parole al miele sulla città di Palermo, di cui ha detto che avrà ricordi straordinari.

Palermo: le prime parole di Lupo dopo l’esonero ultima modifica: 2018-02-28T12:06:19+00:00 da Michele Mastrolonardo
Classe 91', sportivo e pugliese di nascita, cresciuto a "focaccia e pallone". Studio Storia e Scienze Sociali presso l'Università Aldo Moro di Bari e coltivo i miei sogni tramite questo progetto ambizioso.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.