Il Palermo resta in scia, vince 2-3 complicando ulteriormente il cammino della Ternana

Due squadre che giocano per obiettivi completamente opposti ma con un unico scopo, gli umbri per la salvezza, i siciliani per la promozione diretta. La parola d’ordine è “vincere”, questa è Ternana Palermo. La Ternana ha disperato bisogno dei 3 punti nelle restanti 3 gare per poi sperare in un passo falso delle squadre che la precedono in classifica per riaprire il discorso salvezza. Il Palermo deve vincere e sperare che Parma e Frosinone non vadano oltre il pari. Vediamo quanto accaduto:

Inizia la sfida e i padroni di casa si rendono subito pericolosi al minuto 4 con Piovaccari che da un ottima posizione di testa colpisce il palo. I rosanero soffrono un po l’approccio al match e la Ternana prova a colpire. Il risultato cambia alla metà del primo tempo e, a passare in vantaggio è però il Palermo. Gran palla in profondità per La Gumina che supera Rigione e poi con grande freddezza batte il portiere con uno splendido diagonale, 1-0. Questo gol inverte l’atteggiamento psicologico delle due squadre che adesso è tutto dalla parte del Palermo diventata adesso padrona del campo con un buon giro palla a caccia del raddoppio. Al minuto 37 ci prova Chochev dalla distanza con una gran botta ma il pallone termina sul fondo di poco. La Ternana dopo un buon avvio non riesce a reagire al gol subito e con il passare dei minuti diventa sempre più passivo e allora il Palermo in chiusura di tempo trova la rete del 2-0, ancora con La Gumina. Azione caotica, il pallone termina a La Gumina che ancora una volta con estrema freddezza batte il portiere umbro. Il primo tempo termina con il doppio vantaggio dei rosanero a cui basterà gestire il risultato nella ripresa. Dalla Ternana ci si aspetta quantomeno una reazione.

Nel secondo tempo, la Ternana prova a premere sull’acceleratore per rientrare in partita ma il Palermo sembra essere particolarmente solido in difesa. Gli ospiti nonostante il doppio vantaggio non si risparmiano in attacco, anzi, spingono nella ricerca del gol che calerebbe definitivamente il sipario. Gol che arriva al minuto 62, questa volta è Rolando a sfruttare al meglio un tiro di Aleesami che aveva tagliato l’area in due. I padroni di casa in balia degli avversari che non abbassano la guardia. Il tempo passa e sembra non esserci più partita anche se la Ternana al minuto 79, trova il gol della bandiera. Finotto approfitta di una mischia per accorciare le distanze. Al minuto 84 la Ternana rientra veramente in partita 2-3, Tremolada approfitta di un Palermo distratto.  Al minuto 92 Finotto si ritrova la palla gol del clamoroso 3-3 ma non riesce a concludere. Il Palermo se la complica nel finale ma porta comunque 3 punti preziosi a casa per la Ternana adesso è sempre più difficile adesso, non basta la reazione d’orgoglio del finale forse un po tardiva.

TABELLINO:

TERNANA (4-3-1-2): Sala; Valjent, Rigione, Signorini, Favalli; Varone, Paolucci, Defendi; Tremolada; Piovaccari, Carretta. Allenatore: De Canio.

PALERMO (4-4-2): Pomini; Rispoli, Dawidowicz, Rajkovic, Aleesami; Rolando, Murawski, Chochev, Coronado; La Gumina, Moreo. Allenatore: Stellone.

ARBITRO: Daniele Minelli della sezione di Varese.

Il Palermo resta in scia, vince 2-3 complicando ulteriormente il cammino della Ternana ultima modifica: 2018-05-05T17:00:32+02:00 da Cosimo Boccuni

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.