Perugia di rigore, battuto il Chievo 2 a 1 al “Renato Curi”

Pronti, via al terzo minuto, basta un cross al Chievo Verona per passare in vantaggio. La traiettoria insidiosa dalla fascia sinistra parte dal piede di Brivio. La sfera rischia di entrare in porta, Vicario la respinge debolmente e Meggiorini la può ribadire in rete. Il gol scuote i locali, che mantengono il possesso palla, ma il pressing del Chievo è altissimo e la lentezza della manovra perugina non permette alla squadra di Oddo di essere pericolosa. I gialloblu sembrano molto più rapidi e reattivi degli avversari. La partita, comunque, arriva al minuto 20 senza occasioni limpide da entrambe le parti. Al minuto 29, ci riprova ancora il Perugia, con Fernandes che dialoga bene con Melchiorri. Il passaggio di ritorno per Fernandes permette al giocatore biancorosso di avere spazio per un tiro da fuori area. Nessun timore per Semper perché la sfera termina fuori la sua corsa. Al 34′, altro gol sbagliato da Pucciarelli. Sul lancio lungo di Rigione, Vicario esce con i pugni per anticipare Meggiorini. Ancora una volta la respinta di Vicario è corta e, con il portiere a terra e la porta vuota, Pucciarelli non segna. Il pareggio del Perugia arriva al 45′ su calcio di rigore siglato da Iemmello. La massima punizione viene assegnata da Pezzuto che applica alla lettera le nuove regole sul fallo di mano.

La ripresa si apre con un tiro di fuori area di Meggiorini, bloccato da Vicario. Risponde al 48′ Iemmello di testa. L’attaccante del Perugia è servito da uno scatenato Melchiorri. Iemmello è però contrastato da Brivio e il suo colpo di testa non impensierisce Semper. Al 70′ il gol del 2-1 del Perugia, ancora su rigore segnato da Iemmello. Pezzuto fischia con decisione il fallo commesso da Leverbe su Dragomir. Il centrocampista biancorosso è l’anima di una ripartenza umbra, in velocità entra in area e salta Leverbe che resta fermo e in questo modo ostacola fallosamente Dragomir. Per Pezzuto è rigore e Iemmello non sbaglia. Il Chievo con una serie di cambi cerca di alzare il suo ritmo, ma non riesce a costruire nulla di buono. All’86’, occasione quasi fortuita per il Chievo Verona. Su calcio d’angolo battuto da Esposito, la palla sfila e sorprende Brivio che di testa colpisce senza però dare precisione al colpo. E la sfera vola sopra la traversa. Nel recupero, è del Perugia l’occasione più ghiotta con Falzerano che riceve un assist da Capone vicino al dischetto del rigore, dopo una rapida transizione della sua squadra. Falzerano angola bene il suo sinistro, ma non ci mette tanta potenza e Semper para distendendosi sulla destra. Il forcing finale del Chievo Verona produce solo una serie di calci d’angolo che non vengono sfruttati. Negli sviluppi dell’ultimo tiro dalla bandierina è Vignato che calcia dal vertice dell’area di rigore avversaria senza risultati.

TABELLINO
PERUGIA-CHIEVO 2-1

PERUGIA (4-3-1-2): Vicario; Rosi, Gyomber, Angella, Di Chiara; Dragomir, Carraro, Falzerano; Fernandes (29′ st Buonaiuto); Melchiorri (18’st Capone), Iemmello (38’st Bianchimano).
A disposizione: Leali, Nzita, Rodin, Sgarbi, Mazzocchi, Bianco, Buonaiuto, Konate, Ranocchia, Bianchimano, Falasco, Capone. Allenatore: Oddo

CHIEVO (4-3-1-2):  Semper; Bertagnoli, Rigione, Leverbe, Brivio; Garritano (25’st Vignato), Esposito, Giaccherini; Pucciarelli (12’st Segre); Meggiorini, Stepinski (28’st Djordjevic).
A disposizione: Seculin, Caprile, Cesar, Pavlev, Cotali, Pina Nunes, Segre, Karamoko, Rodriguez, Vignato, Djordjevic. Allenatore: Marcolini

STADIO: Renato Curi

Reti: 3’pt Meggiorini, 44’pt rig. e 24’st rig. Iemmello

Perugia di rigore, battuto il Chievo 2 a 1 al “Renato Curi” ultima modifica: 2019-08-25T23:18:22+02:00 da Roberto Fabozzi
Ciao a tutti, mi chiamo Roberto e ho 22 anni. Da circa 3 studio Scienze della Comunicazione a Napoli. Fin da piccolo le mie più grandi passioni sono state la scrittura e il calcio, che nel percorso della mia vita mi hanno dato tante soddisfazioni e anche qualche delusione. Spero, attraverso PianetaSerieB, di restituire tutte le sfumature che questo meraviglioso sport sa regalare!

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.