Pisa, interviene il sindaco Filippeschi: “Resisto finché c’è una trattativa in piedi”

filippeschi pisa

Non accenna a trovar requie la situazione economica del Pisa, in bilico a causa del passaggio della proprietà dall’ectoplasmica cordata Britaly al fondo, per ora timido, di Equitativa, rappresentato da Pablo Dana. Come garante del buon esito del controverso avvicendamento si sta ponendo il sindaco della città toscana, Marco Filippeschi, che stamani ha lanciato un ulteriore appello alle parti in causa sulle pagine del Tirreno: “Saremo da considerare a rischio fin quando non ci sarà stabilità societaria. Io comunque resisto finché c’è una trattativa in piedi, per il momento aspettiamo una lettera del fondo contenente le motivazioni circa il mancato pagamento della caparra, in cui saranno proposte delle alternative. La certezza è che Britaly vuole vendere ed il fondo comprare, ma non posso non preoccuparmi del fatto che per la seconda volta sia stato necessario il sindaco come mediatore per fissare un incontro.”

Pisa, interviene il sindaco Filippeschi: “Resisto finché c’è una trattativa in piedi” ultima modifica: 2016-09-15T15:42:49+00:00 da Emanuele Garbato
Studente di filosofia a 360 gradi, convinto che lo sport ed il calcio forniscano una chiave di lettura per interpretare la vita. Appassionato di scrittura, in qualsiasi sua forma, convinto che ogni campo da gioco sia terreno fertile per la letteratura.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *