Pisa, parla Lorenzo Petroni: “Stadio pronto e migliorato a breve”

Secondo quanto riporta Il Tirreno, durante il match tra Empoli e Juventus era presente Lorenzo Petroni per osservare da vicino la struttura del “Castellani” e, specialmente, le aree hospitality.  Lorenzo Petroni era ospite di Ngm e del suo patron Nesi, che ha illustrato all’amministratore unico nerazzurro i lavori che la ditta ha fatto nell’impianto empolese e che riproporrà all’ “Arena Garibaldi”. La società Pisa ha raggiunto l’accordo col comune per la convenzione dello stadio (contratti ancora da firmare) ed arriva anche la data di inizio dei lavori, che dovrebbe essere Mercoledi 5 Ottobre, a meno di nuovi rinvii o ulteriori intoppi nelle prossime 48 ore.

Ecco le parole di Lorenzo Petroni: “Siamo pronti, quello che ho visto mi è piaciuto. E molto. Credo ci siano le basi per avere, in breve tempo, lo stadio pronto e anche molto migliorato. Purtroppo abbiamo perso molto: un mese di tempo a causa della trattativa per la cessione della società. Si tratta di un’operazione complessiva da 600.000 euro e alla fine lo stadio sarà comunque un patrimonio del Comune e della comunità e non della dirigenza del Pisa“.

Così la società toscana sta cercando di riparare a tutti i danni e tutte le tensioni con ambiente, squadra e allenatore. Il pubblico non ne poteva quasi più dell’alternarsi di tutte queste spiacevoli vicende e remava dalla parte del mister Gattuso e dei giocatori (che nonostante tutto continuano a stupire nel campionato cadetto) contro il pessimo operato della società.

Pisa, parla Lorenzo Petroni: “Stadio pronto e migliorato a breve” ultima modifica: 2016-10-03T13:06:03+00:00 da Roberto Rocco
Ciao sono Roberto, ho 20 anni e studio ingegneria a Napoli. Sono un appassionato di calcio a 360°, l'ho giocato, lo alleno, ne parlo e ne scrivo. I miei modelli giornalistici sono Federico Buffa e Massimo Marianella per la competenza a tutto tondo e Fabio Caressa per la gestione e le idee innovative. Credo fortemente nel progetto Pianeta Serie B, redazione giovane, con voglia di fare e con un obiettivo da realizzare.

1 Comment

  1. Michele

    3 ottobre 2016 at 19:04

    Se avesse venduto a suo tempo, invece di invetarsi scuse improponibili, a quest’ora avremmo già giocato all’Arena. Via i Petroni da Pisa!!

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *