Pisa, il punto sulla trattativa e i possibili intoppi

PISA – La trattativa per la cessione del Pisa prosegue, secondo il Presidente della Lega B, a gonfie vele. Come dichiarato dallo stesso Abodi e confermato dal quotidiano Il Tirreno, sarebbe importante che il closing arrivasse entro il 16, data di pagamento di stipendi e contributi relativi alle mensilità di settembre e ottobre (circa 900mila euro). Come rivela sempre il quotidiano, quella di Lucchesi e di una sua fantomatica cordata era una bufala creata non si sa per quale motivo: lo stesso dg l’ha smentita seccamente, quella di un nuovo contatto con Ruggeri è stata negata dallo stesso imprenditore bresciano. E quella con il gruppo cinese-venezuelano-canadese, rappresentato da Susanna Loriga non è ancora nata, nel senso che solo ieri sarebbe partita la delega per chiedere notizie sui conti del Pisa. I possibili intoppi? Ci sono alcuni elementi delicati per la trattativa come il prezzo del club, modalità dei pagamenti e contratti da rescindere. Non sono cose da poco, ma le parti in causa sono ottimiste per il buon esito della trattativa.

Pisa, il punto sulla trattativa e i possibili intoppi ultima modifica: 2016-12-02T10:42:02+00:00 da Francesco Gala
Salve a tutti! Mi chiamo Francesco ed ho 20 anni. Studio Scienze della Comunicazione presso l'Università Suor Orsola Benincasa di Napoli. Lo sport ed il giornalismo sono due passioni che da sempre fanno parte di me. Sono un amante della Serie B e credo tantissimo nella redazione di "PianetaSerieB" formata da un gruppo di giovani con tanta voglia di fare bene.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *