Pro Vercelli, Secondo all’attacco: “Bari, Cesena e Avellino: Serie B in modo irregolare”

Massimo-Secondo

CAOS SERIE B – L’ennesimo cataclisma si abbatte sulla serie cadetta. A farne le spese tutte le parti coinvolte: dalle 19 a coloro sono in corsa per i ripescaggi. In un continuo botta e risposta tra parti opposte si è espresso anche il presidente della Pro Vercelli che, in un estratto dell’intervista rilasciata a TuttoC, non le manda a dire: “La cosa che mi da più fastidio, è continuare a leggere dei club che si sono guadagnati la B sul campo – esordisce Secondo -. Chi sarebbero? Avellino, Bari e Cesena? La B loro se la sono guadagnata in modo irregolare, tanto che poi sono state estromesse, hanno avuto la B per la troppa tolleranza di chi doveva verificare, ma così facendo non ha messo tutti nella stessa condizione per competere sul campo. I ripescaggi erano una sorta di sanatoria, un rimedio a un errore per il quale non si era intervenuti per tempo. Ma ripeto, parlare di B conquistata sul campo rischia di presentare una realtà distorta e scorretta, quei club hanno falsato un campionato”. Il patron dei piemontesi prosegue: “Per quanto mi riguarda, la B può fare il suo percorso, ma Fabbricini ha agito violando lo statuto e con eccesso di potere, per fortuna che adesso il TAR ha recepito queste cose, seppur tardivamente. E per altro con l’intervento del Governo, che mi sembra di aver capito si sia espresso nella stessa misura del TAR”.

Pro Vercelli, Secondo all’attacco: “Bari, Cesena e Avellino: Serie B in modo irregolare” ultima modifica: 2018-10-26T12:20:45+01:00 da Giacomo Principato
20 anni. (Aspirante) giornalista sportivo. Vive in quel di Siena, viaggia assiduamente ma solo con la mente. Dipendente dal mondo calcistico, indipendentemente dalla categoria. Interviste su interviste, ma sa fare anche altro. Collaboro anche su TuttoC e per il Siena Club Fedelissimi.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.