Pro Vercelli, Secondo all’attacco: “Bari, Cesena e Avellino: Serie B in modo irregolare”

Massimo-Secondo

CAOS SERIE B – L’ennesimo cataclisma si abbatte sulla serie cadetta. A farne le spese tutte le parti coinvolte: dalle 19 a coloro sono in corsa per i ripescaggi. In un continuo botta e risposta tra parti opposte si è espresso anche il presidente della Pro Vercelli che, in un estratto dell’intervista rilasciata a TuttoC, non le manda a dire: “La cosa che mi da più fastidio, è continuare a leggere dei club che si sono guadagnati la B sul campo – esordisce Secondo -. Chi sarebbero? Avellino, Bari e Cesena? La B loro se la sono guadagnata in modo irregolare, tanto che poi sono state estromesse, hanno avuto la B per la troppa tolleranza di chi doveva verificare, ma così facendo non ha messo tutti nella stessa condizione per competere sul campo. I ripescaggi erano una sorta di sanatoria, un rimedio a un errore per il quale non si era intervenuti per tempo. Ma ripeto, parlare di B conquistata sul campo rischia di presentare una realtà distorta e scorretta, quei club hanno falsato un campionato”. Il patron dei piemontesi prosegue: “Per quanto mi riguarda, la B può fare il suo percorso, ma Fabbricini ha agito violando lo statuto e con eccesso di potere, per fortuna che adesso il TAR ha recepito queste cose, seppur tardivamente. E per altro con l’intervento del Governo, che mi sembra di aver capito si sia espresso nella stessa misura del TAR”.

Pro Vercelli, Secondo all’attacco: “Bari, Cesena e Avellino: Serie B in modo irregolare” ultima modifica: 2018-10-26T12:20:45+02:00 da Giacomo Principato
19 anni. (Aspirante) giornalista sportivo. Vive in quel di Siena, viaggia assiduamente ma solo con la mente. Fa parte di diversi progetti e redazioni dove esegue il proprio cammino verso un sogno con la massima professionalità. Dipendente dal mondo calcistico, indipendentemente dalla categoria. Interviste su interviste, ma sa fare anche altro.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.