Caos ripescaggi, parla l’avv. Di Cintio: “La Serie B resta a 22 squadre”

Serie B

RIPESCAGGI SERIE B – In merito al tema rovente del blocco dei ripescaggi, enfatizzato dal comunicato della Lega B circa la presentazione dei calendari a 19 squadre, si è espresso sul proprio profilo ufficiale Facebook Davide Di Cintio. Questa l’analisi dell’avvocato esperto in Diritto Sportivo.

Caso ripescaggi Serie B, da un punto di vista tecnico-giuridico ecco la soluzione: il Presidente del Collegio di Garanzia dello sport ha sospeso l’esecutività della decisone della Corte Federale d’Appello il che significa che, da un esame degli atti, ha ritenuto sussistere i presupposti del “fumus boni iuris” (fondatezza del ricorso) e del “pericolum in mora” (esistenza di pregiudizio per le ricorrenti) per la concessione della misura provvisoria.

Il provvedimento non è impugnabile ma deve esser confermato o meno dal Collegio di Garanzia dello Sport che il 7 settembre, in seduta collegiale, dovrà decidere appunto sulla domanda cautelare e nel merito. Quindi in questo momento è pienamente in vigore il C.U. n. 54 del 30 maggio 2018 contenente i criteri e procedure per l’integrazione degli organici dei campionati professionistici di Lega Serie A e di Lega B 2018/2019.

Ulteriore conseguenza è che il format della Serie B rimane a 22 squadre-ex art. 49 Noif e bisogna procedere colmando i vuoti di organico.

Caos ripescaggi, parla l’avv. Di Cintio: “La Serie B resta a 22 squadre” ultima modifica: 2018-08-12T11:14:19+02:00 da Emanuele Garbato
Studente di filosofia a 360 gradi, convinto che lo sport ed il calcio forniscano una chiave di lettura per interpretare la vita. Appassionato di scrittura, in qualsiasi sua forma, convinto che ogni campo da gioco sia terreno fertile per la letteratura.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.