18° turno: Top&Flop di Serie B

Livorno

SERIE B TOP FLOP – Un turno all’insegna delle goleade. 4-0 del Verona sul Cittadella, 4-1 del Livorno in casa del Carpi, 3-0 per Spezia, Palermo e Perugia rispettivamente contro Crotone, Ascoli e Foggia. Insomma, una giornata anomala rispetto allo storico equilibrio che regna in questo campionato. Ma andiamo subito a vedere quelli che sono i nostri top&flop del turno iniziato nel Boxing Day e terminato ieri sera.

TOP

LIVORNO  Dall’ultimo posto alla zona playout in poche ore. La partita del Cabassi aveva un’importanza fondamentale per la squadra amaranto ed è arrivata un’affermazione netta, che non ammette discussioni. A Carpi gli uomini di Breda hanno confermato i progressi mostrati nelle ultime settimane, imponendosi con autorità e con un attacco finalmente in grado di far male agli avversari: prima rete per Murilo, doppietta per un Giannetti reduce da un lungo stop. La sensazione è che con il cambio in panchina sia arrivata davvero quella auspicata scossa: gli otto punti nelle ultime quattro partite ne sono una prova tangibile.

VERONA  Continua la sua risalita la formazione scaligera, giunta al quinto risultato utile consecutivo. Al Bentegodi i gialloblu sfoderano tutto il loro potenziale, travolgendo quella che, fino a ieri, era la miglior difesa del torneo. Mattatore della serata è Giampaolo Pazzini, autore di tre delle quattro reti che mettono in ginocchio il Cittadella. E adesso la classifica, anonima nelle scorse settimane, è tornata a sorridere: terzo posto, a soli due punti dalla zona promozione. L’habitat naturale per i veneti.

SPEZIA  Di fronte c’era una squadra in profonda crisi, ma affermarsi con tale autorità in trasferta non è mai semplice in Serie B. Gli aquilotti invece ci riescono mettendo la partita subito in discesa grazie ad un gol di De Francesco, mentre nella ripresa è Pierini a mettere al sicuro il risultato. È una squadra che fin qui sta viaggiando tra alti e bassi, quella ligure, ancora alla ricerca di quella continuità in grado di farle compiere il definitivo salto di qualità. La sfida di domenica contro il Lecce sarà un’importante occasione per tastare il polso agli uomini di Marino.

FLOP

CROTONE  È ormai una costante presenza in questa categoria la squadra calabrese. Ti aspetti sempre che i pitagorici riescano a trovare quel successo che li rilancerebbe in classifica, ma rimani puntualmente deluso. Non solo contro lo Spezia non vengono conquistati i tre punti, ma arriva addirittura un pesante ko, una disfatta che potrebbe risultare fatale per Massimo Oddo. Questa è una squadra in crisi di identità, sprofondata in un vortice pauroso ed inimmaginabile. Per fortuna tra pochi giorni arriverà la sosta a mettere fine a un 2018 da incubo.

CARPI  Perdere uno scontro diretto in casa fa male, figuriamoci se lo fai incassando quattro reti. Eppure al Cabassi gli emiliani si mostrano fin dalle prime battute in balìa del Livorno, più quadrato e più voglioso di portarsi a casa la posta in palio. Il momentaneo pareggio di Di Noia è stata solo un’effimera illusione, spezzata da un secondo tempo da dimenticare. Ora il match di Venezia, per cercare di chiudere l’anno in relativa tranquillità.

FOGGIA  Il cammino lontano dallo Zaccheria continua ad essere un calvario per i pugliesi, che incassano il terzo ko consecutivo lontani dal pubblico amico. A Perugia la gara è già compromessa dopo neanche mezz’ora di gioco, con i rossoneri costretti a piegarsi ai colpi di Kouan. E la classifica, complice la pesante penalizzazione, continua a far paura.

18° turno: Top&Flop di Serie B ultima modifica: 2018-12-28T12:10:32+02:00 da Davide Lanzillo

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.