36° turno: Top&Flop di Serie B

SERIE B TOP FLOP – Eccolo il primo verdetto del campionato di B: il Brescia è in Serie A. Decisiva la vittoria per 1-0 sull’Ascoli, che regala alle rondinelle il ritorno nella massima serie dopo otto anni. Occasione invece fallita dal Lecce, che, a differenza dei lombardi, non ha sfruttato il pareggio interno del Palermo con lo Spezia, cadendo a sorpresa in quel di Padova. In coda, invece, vittorie preziosissime di Crotone, Livorno e Foggia, mentre il Carpi si rende protagonista di un clamoroso harakiri.
Ma andiamo subito a vedere i nostri Top&Flop di questo trentaseiesimo turno di Serie B.

TOP

BRESCIA  Un “top” per la stagione disputata dalle rondinelle, partite a rilento ma in grado di rendersi protagoniste di settimana in settimana. La promozione è un traguardo pienamente meritato, figlio di un mercato estivo ricco ed intelligente. Quando nella propria rosa si possono vantare giocatori come Tonali, Donnarumma o Torregrossa, beh, tutto diventa più semplice. Chapeau alla squadra di Corini dunque, augurandole di vivere una stagione da protagonista anche nell’Olimpo del calcio.

CROTONE  Che vittoria. In inferiorità numerica dal 35’ del primo tempo, i pitagorici riescono comunque a piegare il Benevento conquistando tre punti preziosissimi nella lotta salvezza. Salvezza che, a questo punto, è a un passo, anzi, ad un punto: basterà conquistare almeno un pareggio nelle ultime due gare con Spezia ed Ascoli per avere la certezza di rimanere in B.

LIVORNO  Colpo pesantissimo, quello messo a segno dalla formazione di Breda. Gli amaranto espugnano con autoritario 3-2 il Bentegodi di Verona, guadagnandosi la quintultima posizione in classifica. La salvezza diretta appare complicata, mentre la conquista del miglior piazzamento playout, visto anche il calendario, sembra pienamente alla portata: i toscani, nelle ultime due sfide del torneo, se la vedranno infatti con Carpi e Padova, squadre con un piede e mezzo nella fossa.

FLOP

LECCE  Occasione persa. Sembrava tutto pronto per festeggiare il ritorno in Serie A dopo lunghi anni, invece i salentini cadono contro un Padova quasi retrocesso. Prestazione sottotono dei giallorossi, che ora saranno chiamati a battere lo Spezia al Via del Mare nell’ultima giornata per brindare alla promozione. A meno che il Palermo, ad Ascoli, non inciampi in un altro passo falso…

CARPI Un suicidio. Fino all’82’ gli emiliani stavano conquistando una fondamentale vittoria, che li avrebbe clamorosamente rilanciati in chiave salvezza, ma nel finale arriva il crollo. Un crollo che ha il sapore di condanna: ora ci vorrebbe un miracolo per evitare la retrocessione.

VERONA  Continua la crisi degli scaligeri. Contro il Livorno arriva un’inattesa sconfitta, che allunga a sette la striscia di gare senza successi e che fa saltare la panchina di Fabio Grosso. In questi ultimi 180 minuti del campionato servirà una scossa per salvaguardare la posizione playoff.

36° turno: Top&Flop di Serie B ultima modifica: 2019-05-02T16:43:11+02:00 da Davide Lanzillo

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.