Lo stop alla C non è più così certo, ma le prime classificate aspettano la promozione

STOP SERIE C / Quella di dopodomani sarà una giornata fondamentale per la Serie C, dato che il Consiglio Federale si esprimerà sulle decisioni che l’Assemblea di Lega Pro ha votato nelle scorse settimane. Questione più che calda è, ovviamente, lo stop definitivo al campionato. Tuttosport analizza come non sia assolutamente certo che il Consiglio Federale metta la parola fine ai tornei. Bisogna considerare – si legge – che il problema di tornare a giocare non va circoscritto esclusivamente alla terza serie, dato che regna l’incertezza anche per Serie A e B. Un punto, dunque, che dovrà essere discusso in maniera esauriente, seppur tenendo conto delle specifiche esigenze del campionato. Possibile, invece, che il Consiglio rigetti il blocco delle retrocessioni, considerato non ricevibile dai regolamenti. Non va dimenticato che le prime tre promosse dei rispettivi gironi, ovvero Monza, Vicenza e Reggina, attendono l’ufficialità della promozione in cadetteria, mentre non si placano le discussioni circa il criterio da utilizzare per decretare la quarta (che, secondo il merito sportivo, dovrebbe essere il Carpi, ma la maggioranza che ha promosso la mozione non era così larga, come testimoniano le riserve dello stesso presidente Ghirelli).

Lo stop alla C non è più così certo, ma le prime classificate aspettano la promozione ultima modifica: 2020-05-18T18:51:22+02:00 da Francesco Fedele
Classe '96, brividi al solo pensiero che diversi miei coetanei sono calciatori professionisti, starò invecchiando? Studente di Economia Aziendale, italiano di nascita ma cittadinanza napoletana, appassionato di calcio a tal punto che la prima parola detta è stata "Gol" invece di papà o mamma. Ah, quando ho tempo scrivo, o almeno ci provo.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.