Uno Spezia devastante domina e batte a domicilio il Perugia: al “Curi” passano i liguri per 0-3

PERUGIA SPEZIA CURI – L’ultimo match di questo intenso Sabato di Serie B si disputa allo “Stadio Renato Curi” dove i padroni di casa del Perugia ospitano lo Spezia di Italiano in un confronto che si preannuncia molto interessante.

Entrambe le compagini sono reduci da un ottimo periodo di forma: nello scorso turno, gli umbri hanno espugnato il “Menti” di Castellammare ottenendo la seconda vittoria consecutiva dopo quella contro Livorno; Spezia che, invece, hanno battuto tra le mure amiche del “Picco” il lanciatissimo Pordenone e puntano a strappare punti anche agli umbri per proseguire la propria rincorsa alle posizioni playoff.

C’è il neo acquisto Greco sulla linea mediana nei padroni di casa, con Cosmi che si affida ancora al tandem Melchiorri-Iemmello davanti; liguri che, invece, proveranno a scardinare la difesa del Grifo con il forte tridente composto da Gyasi, Nzola e Ragusa.

Match molto sentito per i padroni di casa, che nel prepartita ricordano Luciano Gaucci, ex patron del club umbro recentemente scomparso. Minuto di silenzio e lutto al braccio in suo ricordo.

Avvio di gara intenso e caratterizzato da ritmi abbastanza elevati ma, al contempo, un’eccessiva frenesia nelle giocate da parte di entrambe le compagini: Perugia che prova ad affidarsi ai lanci lunghi verso le proprie torri offensive, Spezia che prova a rimanere corto e ripartire come sempre palla al piede ed in verticale. Al 18′ bel traversone dalla destra di Bartolomei a premiare l’inserimento di Mora: il colpo di testa del centrocampista ex Spal termina però abbondantemente a lato. Tanti errori tecnici da parte del Perugia che fatica a rendersi pericoloso dalle parti di Scuffet: al 25′ ci prova Iemmello direttamente da calcio di punizione, ma la sfera sbatte addosso alla barriera degli Aquilotti per poi essere allontanata da un avversario. Al 29′ Ricci orchestra il contropiede ligure: apertura sulla destra per Ragusa, il cui tentativo termina però alto. Spinge la squadra di Italiano che un minuto dopo ci prova con Bartolomei da palla inattiva senza, tuttavia, trovare il bersaglio. Sempre Bartolomei pericoloso da calcio di punizione al 38′: traiettoria più insidiosa rispetto a quella precedente che necessita di un buon intervento da parte di Vicario, che si rifugia in angolo. Al 40′ svolta del match: Rajkovic stende in area Ragusa e per il Sig.Aureliano è rigore. Dagli 11 metri si presenta l’ex Matteo Ricci che spiazza Vicario per lo 0-1. Finale di primo tempo comprensibilmente nervoso che si conclude con gli ospiti meritatamente avanti di un goal.

Subito un cambio per i padroni di casa al via della ripresa: fuori Falasco e dentro capitan Rosi. Prova a bussare dalle parti di Scuffet il Perugia al 49′ con una punizione messa in mezzo da Greco che giunge sul secondo palo sulla testa di Gyomber: Scuffet si distende e blocca. Tegola per Italiano al 55′: problema muscolare per Ragusa, rilevato da Federico Ricci. Al 57′ prova a farsi vedere uno spento Iemmello con un mancino che, dopo una deviazione, viene facilmente parato da Scuffet. Lo Spezia gioca benissimo entrando come un coltello nel burro nell’area di rigore perugina. Succede, soprattutto, al 60′ quando al termine di un’azione spaziale Nzola, servito da una deliziosa palla di Bartolomei, batte con il piattone mancino Vicario per lo 0-2 ligure. Il Perugia appare in bambola dopo il secondo schiaffo incassato e lo Spezia prova ad approfittarne con Federico Ricci: conclusione potente dalla distanza dell’ex Crotone prontamente respinta da Vicario. Prova a dare una scossa ai suoi Nicolussi-Caviglia al 66′ ma la sua conclusione finisce a lato. Lo Spezia è letteralmente devastante: al 71′ Gyasi manda al bar Gyomber che lo stende in area per il nuovo penalty ligure. Dal dischetto ci va Ricci, questa volta Federico, ma il risultato non cambia: Vicario ancora spiazzato e 0-3 pesantissimo. Lo stesso autore del terzo goal va vicino al poker all’81’: sul suo destro si oppone Vicario, praticamente ultimo ad arrendersi contro la marea bianca che lo travolge. All’84’ tenta fortuna anche Marchizza ma il suo mancino termina a lato.

Finale di gara con ben poco da dire: termina 0-3 a favore di uno Spezia straripante. Bruttissima caduta, invece, per il Perugia.

 

TABELLINO –

PERUGIA-SPEZIA 0-3: M.Ricci 41′ (rig.), Nzola 60′, F.Ricci 72′ (rig.)

PERUGIA (3-5-2): Vicario; Gyomber, Angella, Rajkovic; Mazzocchi, Falzerano, Greco (Carraro 68′), Nicolussi Caviglia, Falasco (Rosi 46′); Melchiorri (Falcinelli 72′), Iemmello. All.Cosmi

SPEZIA (4-3-3): Scuffet; Ferrer, Terzi, Capradossi, Marchizza; Mora, Ricci, Bartolomei; Gyasi (Di Gaudio 85′), Nzola (Galabinov 75′), Ragusa (F.Ricci 55′). All.Italiano

AMMONITI: Falasco, Greco, Marchizza, Gyasi

ESPULSI: –

ARBITRO: Aureliano di Bologna

Uno Spezia devastante domina e batte a domicilio il Perugia: al “Curi” passano i liguri per 0-3 ultima modifica: 2020-02-08T19:54:06+01:00 da Nicola Cosentino
22 anni, vivo e studio a Catanzaro. Amante a 360 gradi dello sport più bello del mondo: calcio internazionale, Serie A, B e C sono il mio ossigeno.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.