UOMO COPERTINA PSB – Cavion, la prima volta non si scorda mai

Il campionato è cominciato, i primi valori cominciano ad emergere, qualche giocatore si conferma e molti altri sono invece delle sorprese. Sparare sentenze? Sarebbe presto. Eleggere un giocatore oppure una squadra come migliore/i rispetto ad altri? Sarebbe il frutto cresciuto su un albero di superficialità che non renderebbe giustizia ad un torneo così lungo e ricco di sorprese. Decretare qualcuno di migliore è sbagliato, analizzare quanto successo in queste prime giornate è però giusto in virtù della nostra volontà di fare informazione. Ecco perché, a partire da questa settimana, a seguito di ogni turno di campionato vi presenteremo il nostro “Uomo Copertina”, ovvero un calciatore che, vuoi per un gol, un gesto tecnico o qualsiasi altra cosa meritevole di menzione, si è distinto. Nota a margine (mica tanto): il “vincitore” settimanale sarà votato dai nostri lettori, così da poter dare voce anche a voi, vera linfa del campionato cadetto.

Sarete curiosi di scoprire chi è il primo dei profili selezionati. Ebbene, andiamo in casa Cremona dove, nel corso della netta vittoria per 4 a 1 contro la Pro Vercelli, si è festeggiata una lieta prima volta: Michele Cavion, professione centrocampista, al primo gol (e che gol) in Serie B.

Cresciuto nel settore giovanile del Vicenza, passato poi alla Primavera della Juventus con la quale in 6 mesi ha vinto la Coppa Italia Primavera, con Baroni in panchina. Poi una serie di prestiti, la gavetta che alle volte forma ed alle volte rallenta, ma per fortuna in questo caso parliamo di un percorso che ha portato Cavion a 22 anni a giocarsi la B da protagonista. La maglia è quella della Cremonese, società nella quale ha trovato un ambiente ideale per fare bene ed una città, Cremona, che mai ha abbandonato i propri calciatori, anche quando nella passata stagione l’Alessandria sembrava imprendibile. Poi la rincorsa, con Cavion che segna un gol fondamentale contro l’Olbia, e la promozione al termine di un’incredibile cavalcata.

Arrivati in Serie B, il ragazzo diventa totalmente di proprietà del sodalizio lombardo, decretando così la fine del suo rapporto lavorativo con la Juventus. Scelta di cuore e di mente, perché in quel di Cremona Michele sta bene e sa che inoltre è la piazza ideale per la definitiva consacrazione, che potrebbe essere arrivata all’81’ dello scorso 9 settembre: cross dalla destra, mezza rovesciata dal limite dell’area di rigore e pallone che va dritto all’incrocio. La prima volta non si scorda mai, se poi arriva così…

Per questa settimana, l’Uomo Copertina PSB è Michele Cavion!

UOMO COPERTINA PSB – Cavion, la prima volta non si scorda mai ultima modifica: 2017-09-13T11:54:17+00:00 da Francesco Fedele
Classe '96, brividi al solo pensiero che diversi miei coetanei sono calciatori professionisti, starò invecchiando? Studente di Economia Aziendale, italiano di nascita ma cittadinanza napoletana, appassionato di calcio a tal punto che la prima parola detta è stata "Gol" invece di papà o mamma. Ah, quando ho tempo scrivo, o almeno ci provo.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *