Il Venezia acciuffa il Pescara all’ultimo respiro, 2 a 2 al “Penzo”

I primi minuti sono di studio tra le due formazioni senza che nessuna arrivi nelle vicinanze della porta. Il primo squillo arriva quasi al decimo con un destro di Di Mariano che viene però deviato in calcio d’angolo. E al 19′ il Venezia torna pericoloso con un tiro cross di Segre sul quale Bocalon non trova il guizzo giusto.
Ma al 21′ arriva improvviso e inaspettato il vantaggio del Pescara con un preciso colpo di testa di capitan Brugman su assist dalla sinistra di Sottil. Al 28′ si fa vedere Mancuso in area ospite ma il suo tiro viene ribattuto. Subito dopo volo di Fiorillo che riesce a sfiorare e deviare un bolido di Segre da fuori area. Sul conseguente calcio d’angolo viene fischiato un calcio di rigore per fallo di Balzano su Bocalon. Dal dischetto va Domizzi spiazza Fiorillo e regala il pareggio ai lagunari al 30′. Al 41′ annullato un gol a Mancuso per posizione di fuorigioco. Il primo tempo si chiude in parità.

 

Il secondo tempo riprende con gli stessi interpreti senza ulteriori sostituzioni. Riparte subito il Venezia a caccia del gol del vantaggio, mentre il Pescara riprende con il baricentro molto basso. I lagunari ci provano prima con Besea e poi con Pimenta ma nessuno dei due riesce a inquadrare la porta. Al 64′ poderoso sinistro di Besea per i padroni di casa ma Fiorillo ci mette i guantoni e manda in angolo. Sul successivo contropiede è Sottil a sfiorare il nuovo vantaggio con un tiro di destro che sfiora il palo. Al 72′ è decisiva la chiusura di Mazan sulla linea del passaggio di Sottil per Marras che si saebbe ritrovato da solo davanti a Vicario. Al 75′ ripartenza perfetta del Pescara con bomber Mancuso che torna al gol (il 19esimo) che devia da due passi un assist perfetto di Balzano. A tempo quasi scaduto Monachello, tutto solo in contropiede, si divora il match-point con un sinistro tirato tra le braccia dell’estremo difensore veneziano. Al 93′ Scognamiglio fa fallo su Segre e l’arbitro assegna il secondo calcio di rigore ai padroni di casa. Dagli undici metri va ancora Domizzi che spiazza di nuovo Fiorillo e regala il pareggio ai lagunari. 

TABELLINO
VENEZIA – PESCARA 2-2

Marcatori: 21’ pt Brugman, 30’ pt e 51’ st Domizzi (r), 30’ st Mancuso

VENEZIA (4-3-3) : Vicario; Coppolaro, Modolo, Domizzi, Mazan; Segre, Schiavone, Besea (35’ st Bentivoglio); St. Clair (31’ st Rossi), Bocalon, Di Mariano (25’ pt Pimenta).
A disposizione: Facchin, Lezzerini, Zampano, Bruscagin, Fornasier, Cernuto, Suciu, Zennaro, Zigoni, Vrioni. All.: Serse Cosmi.

PESCARA (4-3-3) : Fiorillo; Balzano, Perrotta, Scognamiglio, Del Grosso; Brugman, Bruno, Crecco; Mancuso (40’ st Monachello), Bellini (15’ st Marras), Sottil (33’ st Capone).
A disposizione : Kastrati, Farelli, Ciofani, Elizalde, Gravillon, Pinto, Kanoutè, Antonucci, Pierpaoli. All. Bepi Pillon.

Arbitro: Marco Piccinini di Forlì.

Ammoniti: Coppolaro, Bocalon, Perrotta

Il Venezia acciuffa il Pescara all’ultimo respiro, 2 a 2 al “Penzo” ultima modifica: 2019-05-04T17:08:46+02:00 da Roberto Fabozzi
Ciao a tutti, mi chiamo Roberto e ho 22 anni. Da circa 3 studio Scienze della Comunicazione a Napoli. Fin da piccolo le mie più grandi passioni sono state la scrittura e il calcio, che nel percorso della mia vita mi hanno dato tante soddisfazioni e anche qualche delusione. Spero, attraverso PianetaSerieB, di restituire tutte le sfumature che questo meraviglioso sport sa regalare!

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.