De Zerbi: “Foggia la mia piazza ideale, ma tornassi indietro non rimarrei”

DE ZERBI FOGGIA – Lunga intervista concessa al Corriere dello Sport da parte di Roberto De Zerbi, tecnico del Sassuolo. Tra i tanti temi toccati non può che esserci il Foggia, dove RDZ ha militato sia da calciatore che da allenatore: “La mia piazza ideale. Passione pura: lo Zaccheria pieno rappresenta il mio modo di vedere il calcio. Perso lo spareggio per la B potevo andare in A, c’era un’importante offerta del Crotone, ma scelsi di restare, non potevo lasciare i miei compagni di viaggio in C per andarmene in massima serie. Arrivai però allo scontro con la dirigenza e mi mandarono via prima che iniziasse il campionato. Tornassi indietro non rimarrei”. Un preciso modo di vivere il calcio: “Tanti allenatori vivono solo per il risultato, tra questi non c’è il sottoscritto. Se dovessi dare tutto quello che do solo per il risultato sarei un coglione. Non sopporto vedere una mia squadra in campo non organizzata e non motivata. Lavoro a tempo pieno sui rapporti, sulla testa dei miei giocatori, su come migliorare sempre. La cura del dettaglio è fondamentale.

De Zerbi: “Foggia la mia piazza ideale, ma tornassi indietro non rimarrei” ultima modifica: 2019-02-07T22:45:35+00:00 da Francesco Fedele
Classe '96, brividi al solo pensiero che diversi miei coetanei sono calciatori professionisti, starò invecchiando? Studente di Economia Aziendale, italiano di nascita ma cittadinanza napoletana, appassionato di calcio a tal punto che la prima parola detta è stata "Gol" invece di papà o mamma. Ah, quando ho tempo scrivo, o almeno ci provo.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.