Grassani sul caso Okereke: “Il dossier non dovrebbe essere consistente, a meno che…”

Okereke Spezia

GRASSANI CASO OKEREKE – Intervenuto nel corso di Ottogol, l’avvocato Mattia Grassani ha detto la sua circa la nota vicenda Okereke, che sta tenendo banco in Serie B dopo i ricorsi presentati da Livorno e Benevento contro lo Spezia, club dove attualmente milita l’attaccante nigeriano. Ecco quanto riportato dai colleghi di Ottopagine: “Parliamo di una vicenda molto complessa perché trae origine da una indagine penale condotta dalla procura della repubblica di La Spezia. Tutti vogliono sapere cosa ne sarà dei risultati delle gare giocate, tale discorso va in parallelo con le varie indagini. Si sta analizzando la presenza del calciatore a un torneo giocato a Rjieka, con il nigeriano che scese  in campo con il Verona; pare che il club in cui militava appartenesse all’academy dello Spezia, ma la semplice presenza alla manifestazione non è un argomento utile nel corso dell’indagine. Si potrebbe dire che abbia giocato senza tesseramento, ma l’autocertificazione sarebbe salva. Ci vogliono delle prove più consistenti, come eventuali classifiche dei cannonieri vinte, la presenza di provvedimenti disciplinari nei suoi confronti come ammonizioni o espulsioni subite in Nigeria, ma è molto difficile trovarle. La Procura ha dato al Giudice Sportivo un ampio mandato per ricostruire i fatti. Il dossier che ne sta emergendo non dovrebbe essere consistente, a meno che non avvengano dei fatti straordinari come possibili testimonianze. I tempi per una prima istanza dovrebbero essere ristretti, ma occorre anche capire che ci saranno eventuali ricorsi e in tal senso si andrà per le lunghe in un momento in cui il campionato volge al termine“.

Grassani sul caso Okereke: “Il dossier non dovrebbe essere consistente, a meno che…” ultima modifica: 2019-03-26T19:44:22+02:00 da Francesco Fedele
Classe '96, brividi al solo pensiero che diversi miei coetanei sono calciatori professionisti, starò invecchiando? Studente di Economia Aziendale, italiano di nascita ma cittadinanza napoletana, appassionato di calcio a tal punto che la prima parola detta è stata "Gol" invece di papà o mamma. Ah, quando ho tempo scrivo, o almeno ci provo.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.